gio 21 ott | Luogo da definire

discovering "le città pontine"

L’Agro Pontino: dove il razionalismo italiano ebbe il suo sviluppo.
La registrazione è stata chiusa
discovering "le città pontine"

Orario & Sede

21 ott, 13:00 CEST – 24 ott, 15:00 CEST
Luogo da definire

L'evento

È possibile analizzare in modo poliedrico, quello che fu il razionalismo italiano durante l’epoca del ventennio fascista. Le caratteristiche dei nuovi insediamenti edificati durante il periodo del fascio, non devono essere identificati solo come portatori di uno stile architettonico neoclassico considerati poco originali perché replicanti di un qualcosa già visto, ma devono essere iscritti di diritto a dei veri e propri tentativi di integrazione sociale.

Ci si rifà nelle intenzioni a cercare attraverso una certa perfezione geometrica che è propria del razionalismo italiano, di realizzare una città ideale anche se di ‘città’ è improprio parlarne dal momento che l’obiettivo mirava alla ruralizzazione del territorio (spesso ancora da bonificare come quello dell’Agro Pontino e della parte occidentale della Sardegna) dove, nelle città fondate durante l’era fascista, dovevano essere presenti poche costruzioni dedicate ad ospitare uffici amministrativi ma anche centri di ritrovo sociali, coniugate a case aventi appezzamenti di terra da coltivare.

I primi tentativi in tal senso si videro nella costruzione di Arborea (all’epoca si chiamava Mussolinia), Carbonia e Fertilia: tre esempi sconnessi tra loro ma che diedero il via a quanto si verificò in seguito nell’Agro Pontino.

L’Agro Pontino: dove il razionalismo italiano ebbe il suo sviluppo

A differenza dei primi timidi tentativi effettuati in Sardegna, l’Agro Pontino fu teatro di un più complesso intervento di progettazione. Oltre alla necessità di bonificare un territorio dov’era presente la malaria e renderlo produttivo, c’era anche l’esigenza di far esplodere quella ruralizzazione predicata dal regime. Infatti, furono ben cinque le città che sorsero dal nulla dopo che l’intera zona divenne abitabile perché bonificata totalmente.

In una ideale linea retta che dalla Capitale raggiungeva Napoli e sfruttando il tracciato dell’Appia per poi proseguire con una nuova via (la Pontinia), sorsero Littoria (oggi Latina), Pontinia, Sabaudia, Aprilia e Pomezia.

Il concetto era elementare in quanto il territorio veniva idealmente suddiviso in aree ortogonali e, all’interno di ognuna di esse veniva ad esserci una casa colonica dove vivevano le famiglie che dovevano occuparsi di coltivare il podere. Ad un tot di poderi andava a corrispondere un borgo e ad un tot di borghi, una città. Una divisione geometrica che facilitava il controllo amministrativo piramidale. Di conseguenza, si intuisce il perché il razionalismo italiano non deve essere analizzato in modo riduttivo pensandolo solo come uno stile architettonico.

In collaborazione con: LE TERRE DI ULISSE

Si ricorda che l’ordine cronologico delle visite potrà essere modificato anche all’ultimo momento se le circostanze lo rendessero necessario, pur mantenendo inalterati i contenuti del programma

Info costi di partecipazione

Quota   in camera DOPPIA           Da euro 500,00

Quota   in camera SINGOLA        Da euro 625,00

LA QUOTA COMPRENDE

· Trasferimenti privati dalla Stazione AV Roma Tiburtina all'hotel e viceversa

· 3 notti in hotel 3 / 4 stelle, con trattamento di pernottamento e prima colazione, wifi incluso

· Visite secondo come prescritto nel programma, in lingua italiana

· Biglietti d'ingresso nei musei

· Bus per tutta la durata del viaggio

· Accompagnatore esperto in architettura/arte

· 3 cene (escluso bevande)

La quota non include

· Pasti e bevande (ove non incluse)

· Eventuali escursioni facoltative non previste nel programma

· Tutto quanto non espressamente indicato nella quota comprende

La quota si riferisce ad un minimo di 10 partecipanti ed è da riconfermare in base al numero dei partecipanti ed alla variazione tasse e cambio

Condizioni di pagamento:

Acconto

All’atto dell’iscrizione e comunque non oltre il 30 settembre 2021, è richiesto un acconto di Euro 150,00 per persona

Saldo

Entro il 14 ottobre 2021 deve essere corrisposto il saldo.

L'iscrizione al viaggio sarà ritenuta valida solo se accompagnata dal pagamento dell’acconto preventivato in programma con allegato copia passaporto in corso di validità oppure carta di identità.

Inviare copia del bonifico allegata al documento via e-mail a international.archi.mi@gmail.com

Modalità di pagamento:

A: con bonifico bancario effettuato sul conto intestato GRASSI MARCO

Nome   Banca: BPER Banca

Nome   Filiale: ROVELLASCA, Via Volta 1, 22069   Rovellasca (CO)

Causale: ROMA 2021 - COGNOME E NOME

IBAN: IT55F0538751730000042420000

SWIFT/BIC: BPMOIT22XXX

B:  contanti previo appuntamento a Milano

Penali

· 150,00 euro dall’iscrizione a 60 gg di calendario prima della partenza

· 50% da 59 a 30 gg di calendario prima della partenza

· 75% da 29 a 15 gg di calendario prima della partenza

· 100% da 15gg di calendario prima della partenza alla partenza

Programma


  • 3 ore

    1° giorno - ROMA TIBURTINA / PONTINIA


  • 10 ore 15 minuti

    2° giorno - PONTINIA / LATINA / SABAUDIA / PONTINIA

Altri 2 elementi disponibili

Condividi questo evento