under construction

news

unnamed.jpg

EXPO Dubai 2020 (1)

Eight years ago, we believed we could – and here we are today! In 30 days, we will open our doors to welcome visitors from every corner of the globe to enjoy an unforgettable 182 days of entertainment, art and culture, innovation and technology, business and entrepreneurship, and much more, in ways never seen before. See you on 1 October, when a new journey begins. #Expo2020 #Dubai

Sant Pietroburgo

Viaggi, la Russia permette l’ingresso agli italiani

Con il decreto governativo N. 1745 del 28 giugno 2021, la Federazione Russa torna ad accogliere i cittadini italiani bloccati da marzo 2020 a seguito della pandemia da Covid-19. 

Così come si legge sui siti del Consolato Generale di Mosca e San Pietroburgo, i cittadini italiani muniti di visto possono entrare nel territorio russo; coloro che non hanno ancora un documento d’ingresso, invece, possono farne richiesta agli uffici consolari russi in Italia mediante le consuete procedure.

Prima di partire è però necessario ottenere un certificato in lingua inglese o russa, rilasciato da un laboratorio accreditato presso il Servizio Sanitario Nazionale, che attesti il risultato negativo di un tampone molecolare PCR effettuato non più di 72 ore dall’ingresso nella Federazione. 

Al rientro in Italia vi è poi l’obbligo di informare le autorità sanitarie regionali e di sottoporsi a dieci giorni di isolamento fiduciario, al termine dei quali occorre sostenere un nuovo tampone, dal cui esito negativo dipende la fine della quarantena.

Vista la delicata situazione epidemiologica, prima di mettersi in viaggio è bene consultare le raccomandazioni riportate sul sito del Ministero della Salute.

Nel frattempo, per contenere la diffusione del virus, a Mosca e in altre regioni del paese sono state introdotte nuove misure restrittive, come l’obbligo di esibire un codice QR all’ingresso di bar e ristoranti.

San Pietroburgo - 05.jpg